Gen 17

Sostegno e Naturalizzazione

Sì alla naturalizzazione facilitata per le terze generazioni!

 

Migliaia di bambini, di giovani e meno giovani, appartengono ormai alle terze generazioni degli italiani e di altre comunità immigrate in Svizzera. Si tratta di cittadini nati in Svizzera da genitori anch’essi cresciuti in questo Paese, frequentano le scuole locali, pensano e comunicano nelle lingue del posto. Qui si formano e lavorano, pagano le tasse, partecipano alla vita associativa e culturale, svolgono le loro attività del tempo libero insieme ai loro colleghi svizzeri e di altre nazionalità. Insomma qui essi sono radicati e qui progettano la loro vita.

 

Eppure ancora oggi questi giovani, che rappresentano a nostro avviso la risorsa più importante per il futuro economico, sociale e culturale di questo Paese, sono esclusi dalla partecipazione, in quanto “non svizzeri”. Il percorso per accedere alla cittadinanza svizzera continua ad essere per loro impervio, con continue complicazioni amministrative e per di più talvolta costoso. Inoltre le prassi per la richiesta e l’acquisizione della cittadinanza continuano a differenziarsi notevolmente da cantone e cantone, da comune a comune!

 

Il 12 febbraio prossimo il popolo elvetico sarà chiamato a votare l’iniziativa parlamentare per la naturalizzazione facilitata per le terze generazione: una proposta che permetterebbe a quanti possono contare almeno un nonno emigrato in Svizzera di accedere al “Passaporto rossocrociato” senza difficoltà e lungaggini e senza sottoporsi ad esami talvolta umilianti. Grazie a questa iniziativa verrebbero per di più a cadere le differenti procedure di naturalizzazione cantonali e comunali, uniformando a livello nazionale i percorsi per l’acquisizione della cittadinanza.

 

Per questo si è costituito un “Comitato di sostegno” a cui aderiscono forze politiche, associative e sindacali, nonché alcune rappresentanze elettive degli italiani in Svizzera.

Leggi il resto »

Gen 13

Newsletter Partito Democratico Gennaio 2017

Al segente link sarà possible scaricare in versione integrale la newsletter del: Partito Democratico

Download: Newsletter gennaio 2017

Dic 28

Referendum federale Svizzero 12 febbraio 2017

66

La Svizzera deve riconoscere i propri figli

La Svizzera deve riconoscere i propri figli e smettere di chiamare “straniere” persone che non lo sono. Infatti, le perso-ne nate in Svizzera da genitori nati in Svizzera da genitori, che hanno soggiornato per oltre vent’anni in Svizzera non sono più straniere: la maggior parte di loro conosce solo vagamente la lingua degli avi e non supererebbe mai un esame linguistico teso a determinare se sono integrati nel Paese di cui hanno la cittadinanza. Le persone della terza generazione hanno solo legami di carattere turistico e simbolico con il Paese mitico degli avi e hanno invece le radici in Svizzera, indipendentemente dalla realtà in cui vivono e dal loro livello socioeconomico.
Sono il prodotto della realtà elvetica.
Il loro numero non è ancora noto dato che le statistiche indi-cano la percentuale degli stranieri nati in Svizzera (il 23 per cen-to di tutti gli stranieri) ma non fanno nessuna distinzione tra se-conda e terza generazione. La Svizzera è un Paese di immigra-zione. Ma non si può certo parlare di immigrati quando siamo alla terza generazione che sta per mettere al mondo la quarta.

67

Dic 23

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

buonnatalepartito

Post precedenti «